Regolamento

REGOLAMENTO CAMPIONATO CALCIO A 5

Art. 1 Le squadre dovranno presentare una rosa composta fino ad un massimo di 12 giocatori aventi i requisiti di limitazioni FIGC previsti sul bando del campionato,fermo restando che sulla distinta di gara potranno essere iscritti al massimo n. 12 atleti partecipanti alla gara.

Entro 48 ore dall’inizio del torneo i Presidenti delle squadre dovranno consegnare le preliste al vaglio dell’organizzazione.

La stessa Organizzazione si riserva di escludere dalla lista ufficiale eventuali giocatori o dirigenti non graditi, dandone in ogni modo comunicazione in tempo utile al Presidente della squadra.

Gli atleti che saranno sprovvisti al seguito di documento di riconoscimento in corso di validità non potranno prendere parte alle gare.

Saranno ritenuti validi esclusivamente i seguenti documenti d’identità:Carta d’identità,Patente,Passaporto.

Art. 2 L’Iscrizione al Torneo è subordinata al versamento di una Cauzione di 40€ che verrà restituita al termine del Torneo a tutte le Squadre (qualora non ci siano pendenze economiche), senza il deposito della stessa non sarà possibile effettuare l’iscrizione.

Art. 3 Le squadre dovranno versare prima dell’inizio della partita la quota campo di 40€ per ogni squadra.

Art.4 SANZIONI DISCIPLINARI: Le Sanzioni saranno inflitte incontestabilmente da una commissione arbitrale esterna al Campionato e saranno rese note nella SEZIONE GIUDICE SPORTIVO.

I giocatori saranno automaticamente squalificati per una giornata quando, nel corso di più partite,durante l’arco del campionato,conseguendo il calcolo delle ammonizioni, totalizzeranno

n° 4,7,9 cartellini gialli e ad ogni successiva ammonizione.

Episodi di violenza a gioco fermo, in particolare successivi il termine della gara, comporteranno la sospensione dell’incontro (se ancora in corso) e la sconfitta a tavolino della squadra o di entrambe le squadre ritenute responsabili secondo il referto arbitrale.

Ai calciatori responsabili delle infrazioni di seguito indicate,commesse in occasione o durante la gara,è inflitta,salva l’applicazione di circostanze attenuanti o aggravanti,come sanzione minima la squalifica:

  1. a) per 2(due) giornate in caso di condotta gravemente antisportiva e in caso di condotta ingiuriosa o irriguardosa nei confronti degli ufficiali di gara;
  2. b) per 3(tre) giornate o a tempo determinato in caso di condotta violenta nei confronti di calciatori o di altre persone presenti;
  3. c) per 5(cinque) giornate o a tempo indeterminato in caso di particolare gravità della condotta violenta di cui alla lett. b);
  4. d) per 8(otto) giornate o a tempo indeterminato in caso di condotta violenta nei confronti degli ufficiali di gara;

f) particolari episodi di violenza dei singoli atleti comporteranno l’automatica radiazione dal torneo;

h) il giocatore già precedentemente in diffida e poi espulso la squalifica è afflittiva.

Il giudice sportivo sarà reso noto nella giornata del Sabato nella sezione dedicata GIUDICE SPORTIVO.

Art.5 In caso di riscontro da parte dell’organizzazione circa irregolarità di tesseramento di uno o piu’ giocatori verrà applicata una penalizzazione di -1 per ogni gara in cui è stata accertata l’irregolarità.

L’inserimento in distinta di un giocatore espulso comporterà improrogabilmente la sconfitta a tavolino (6-0) e -1 punto di penalizzazione.

Art.6 Durante la Fase finale non è consentito utilizzare giocatori che abbiano disputato meno di

5 PRESENZE nella regular season.

L’inserimento in distinta durante la fase finale di un calciatore che non ha disputato il minimo delle presenze comporta la sconfitta a tavolino e l’esclusione dal torneo.

Art.7 Per ogni partita vinta a tavolino viene assegnata alla Squadra vincente una presenza d’ufficio a tutti i giocatori della propria rosa iscritti alla data della gara.

Art.8 Le squadre dovranno presentarsi all’orario d’appello 15 minuti prima dell’inizio della gara.

Art.9 Il tempo MASSIMO di attesa per disputare la gara è di 15 minuti dall’orario ufficiale d’inizio. Trascorsi 15 minuti dall’orario ufficiale di inizio il direttore di gara fischierà improrogabilmente la fine dell’incontro e la squadra in difetto perderà l’incontro per 6-0 a tavolino.

Art. 10 L’Organizzazione ha la facoltà, in caso di ritardo dell’inizio della gara, di ridurre il tempo effettivo giocato dell’incontro stesso, fino ad un massimo di cinque minuti per ogni frazione di gioco (ovvero 5 min. primo tempo e 5 min. secondo tempo; totale 10 minuti decurtati dalla normale durata di gara).

Art. 11 La perdita a tavolino comporta una sanzione di 40 €, che verra’ detratta dal deposito cauzionale.

Art. 12 Il deposito cauzionale deve essere sempre mantenuto ad euro 40, 15 giorni di tempo per rimpinguare.

Art. 13 Ritiri dal Torneo: In caso di mancata presenza della squadra verranno applicate le seguenti penalizzazioni: prima volta: 0-6 a tavolino; seconda volta: 0-6 a tavolino e 1 punto di penalizzazione; Terza volta: esclusione dalla competizione .

si applicherà la seguente regola: le partite già giocate saranno considerate valide, mentre per le restanti partite, l’Organizzazione al fine di salvaguardare la Serietà del Torneo, sostituirà la squadra in defezione con una Nuova la quale garantirà Serietà ed Affidabilità sino alla fine del Campionato.

Se al momento del ritiro della squadra le gare restanti saranno inferiori a 8, ovvero le presenze utili a disputare la fase finale,la squadra verra’ automaticamente retrocessa all’ultimo posto in classifica.

Se una squadra si rifiuterà di presentarsi alle gare o verrà esclusa, nell’anno successivo non verrà ammessa a partecipare al Torneo.

Art. 14 Proteste, Comportamenti Violenti ed intemperanze da parte di Giocatori o Tifosi prima, durante e dopo l’incontro nei confronti di Arbitri, Giocatori ed Organizzatori comportano LA RADIAZIONE DAL TORNEO.

Art. 15 Al termine del Campionato se due o più squadre avranno pari punteggio in Classifica, il passaggio o il posizionamento al Turno Successivo sarà determinato secondo la seguente modalità:

Scontri diretti

Miglior Differenza reti negli scontri diretti

Classifica Fair Play

Miglior differenza reti generale

Maggior numero di goal segnati

Gara di spareggio

Art. 16 Nell’intervallo della gara l’organizzazione accerterà le presenze in campo. l giocatore dovrà essere perfettamente equipaggiato con la divisa ufficiale vale a dire dovrà aver indossato sia il pantaloncino e sia la maglia. Il responsabile di una squadra ha diritto di avere in visione dall’organizzazione la lista della squadra avversaria.

Art. 17 Le date e gli orari delle partite NON sono modificabili per alcun motivo.Non esiste la possibilità di rinviare la gara.

Ciascuna squadra potrà usufruire di un jolly di rinvio gara durante la fase a gironi (UNO COMPLESSIVO PER LA FASE A GIRONI), comunicandolo all’organizazzione entro e non oltre le ore 17.00 del giorno della gara.

Non sarà possibile usufruire del jolly di rinvio nell’ultima giornata della fase a gironi del campionato.

Art 18 Qualunque reclamo in merito a problematiche di gioco(ricorso) va effettuato solo ed esclusivamente a mezzo e-mail (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E’ necessario abilitare JavaScript per vederlo.”>campionato@oasiravasco.it) entro e non oltre le ore 00:00 del giorno seguente della pubblicazione del Giudice Sportivo.

Il reclamo va motivato e descritto nel/nei particolari in merito alla problematica in oggetto.

Tale ricorso sarà esaminato da una commissione disciplinare estranea al torneo che ne darà responso entro le 24ore da ricevimento del reclamo.

Art. 19 In caso di maltempo, salvo comunicazioni preventive dell’organizzazione, le squadre dovranno presentarsi comunque all’orario prestabilito da calendario.

L’organizzazione in caso di eccezionali condizioni meteo progresse nell’arco temporale, si riserva la facoltà del rinvio preventivo e successiva comunicazione a ciascun responsabile di squadra entro 1 ora dalla disputa dell’incontro. In questo caso le gare rinviate saranno recuperate nell’arco della settimana previa comunicazione a ciascun responsabile di squadra.

Lo svolgimento o meno della gara sarà poi deciso a discrezione del direttore di gara con la coadiuvazione dell’organizzazione.

Resta esplicito il fatto che l’organizzazione si riserva di posticipare fino a 30 minuti l’orario di inizio della gara in programma o in caso di sospensione temporanea della gara dovuta ad agenti atmosferici o problemi imputabili all’impianto sportivo.

In caso di rifiuto di una squadra (6-0 a tavolino, e pagamento quota campo 80 euro) o entrambe (partita nulla, pagamento quota campo 40 euro a squadra).

In caso di sospensione di una gara per causa maltempo o altro verrà acquisito il risultato derivante dal campo qualora si sia svolto 1 tempo piu’ 13 minuti del secondo (l’intera quota campo dovrà essere comunque versata).

Qualora non vi fossero queste condizioni la garà ripartirà dal minuto della sospensione.

In caso di abbandono volontario dell’incontro per qualsiasi tipo di motivo verrà applicata la sanzione di euro 80 alla squadra in difetto.

Art. 20 La concomitanza di anticipi/posticipi serali del Pescara Calcio potrebbe comportare lo slittamento della serata al giorno seguente o ai giorni precedenti.

Art. 21 Sarà possibile eliminare dalla rosa calciatori che hanno 1 presenza, non oltre l’ultima giornata (andata).

Art. 22 LIMITAZIONI PER I TESSERATI

CALCIO A 5: SERIE D LIBERO

CALCIO A 11: 1, 2 E 3^ CATEGORIA LIBERO

N° 3Calciatori di C2 calcio a 5 o 1 Calciatore di C1 calcio a 5

ACCESSO LIBERO PER I NATI DAL 1 GENNAIO 1998

MASSIMO N° 2 GIOCATORI FUORIQUOTA ANNI 1996/1997 (FINO ALLA PROMOZIONE DI CALCIO A 11

Il portiere non rientra nelle limitazioni (Fino alla serie c1 calcio a 5 o Eccellenza calcio a 11).

ammessi 2 soli fuoriquota in Rosa tra la serie c1, c2 di calcio a c5 e promozione, eccellenza calcio a 11.

Per le limitazioni verrà considerato l’ultimo tesseramento nell’anno 2017/2018 (FIGC).

Le limitazioni valgono anche al difuori del territorio nazionale (Unione europea ed extracomunitari)

Art. 23 Vige il regolamento ufficiale del giuoco del calcio a 5,con la sola eccezione della depenalizzazione del portiere (ad esempio: se il portiere colpisce volontariamente la palla con le mani al di fuori dell’area di rigore verrà sanzionato con il cartellino giallo).

Per quanto non previsto dal presente regolamento valgono le disposizioni dei regolamenti federali. Ogni iscritto, con l’atto del prendere parte al torneo, dà tacito assenso a declinare il comitato Organizzatore di ogni responsabilità per danni arrecati durante lo svolgimento del torneo a cose e persone e da tacito assenso al presente regolamento. Qualsiasi danno alle suppellettili e impianti vari, verrà addebitata alla squadra responsabile. IN PANCHINA POTRANNO PRENDERE POSTO SOLO GLI ATLETI E/O DIRIGENTI ISCRITTI IN DISTINTA. PERTANTO TIFOSI, AMICI E/O FIDANZATE DOVRANNO ACCOMODARSI GENTILMENTE SUGLI SPALTI. Il Comitato Organizzatore.

Pescara, 25/09/2019